Pizza con pane di segale

 

Ingredienti per 4 persone

  • pane di segale

  • Passata di pomodoro 150 g
  • Mozzarella, tre da 125 g
  •  capperi, un vasetto
  • Olio extra vergine di oliva, quanto basta
  • Sale fino, quanto basta

Preparazione

  • Prendete una teglia da forno (anche in vetro) e ungetela leggermente di olio, quindi disponete le vostre fette di pane  sul fondo, cercando di non lasciare spazi tra di esse.
  • In una scodella versate la passata, e conditela con sale, olio e pepe, quindi mescolate.
  • Tagliate a fette la mozzarella e fatela scolare per bene dentro un passino, in modo da farle perdere tutto il siero, così da essere ben asciutta.
  • Scaldate il forno a 180 gradi.
  • Con un cucchiaio spalmate la passata condita sulle fette, senza esagerare altrimenti rischiate di inzupparle. Una volta terminato distribuite la mozzarella in maniera omogenea su tutta la superficie, quindi infornate per dieci minuti scarsi.

E se non puoi la vita che desideri

E se non puoi la vita che desideri
cerca almeno questo
per quanto sta in te: non sciuparla
nel troppo commercio con la gente
con troppe parole in un viavai frenetico.

Non sciuparla portandola in giro
in balía del quotidiano
gioco balordo degli incontri
e degli inviti,
fino a farne una stucchevole estranea.

Constantino Kavafis

L’ARTE DI PERDERE

 

L’arte di perdere s’impara presto;
tante le cose col segreto intento
di andare perse, che non è un disastro.
Perdi una cosa al giorno. Con malestro
accetta chiavi perse, un’ora al vento.
L’arte di perdere s’impara presto.
Perdi di più, più in fretta; al peggio apprestati:
luoghi e nomi e dov’è che avevi in mente
di recarti. Non sarà mai un disastro.
L’orologio di mamma ho perso; e questa!
che è l’ultima di tre case nel niente.
L’arte di perdere s’impara presto.
Ho perso due città, belle. E, più vasti,
altri regni, due fiumi, un continente.
Mi mancano, ma non è poi un disastro.
Anche perdere te (la voce, il gesto
amato) non mi smentirà. È evidente:
l’arte di perdere fin troppo presto s’impara,
e sembra (scrivilo!) un disastro.

Elizabeth Bishop, Miracolo a colazione

CROSTINI DI PANE DI SEGALE CON SALMONE AFFUMICATO

CROSTINI DI PANE DI SEGALE CON SALMONE AFFUMICATO

http://www.rossoincucina.it/index.php

Ingredienti
pane di segale
salmone affumicato Scozzese
scorza di arancia
scorza di limone
pepe rosa
1
Tagliare a fette il pane di segale e tostarlo leggermene in ambo i lati nella tostiera o in forno.
2
Farcire le fette con il salmone affumicato.
3
In una pirofila adagiare le fette di pane e guarnirle con uno zest di arancia e limone e una spolverizzata di pepe rosa.

È strano, certo,
non abitare più su questa terra;
non compier più le usanze apprese appena;
né più legare il senso
del divenire umano
alle rose e alle cose, onde ciascuna
aveva una sua voce di promessa;
non esser più ciò ch’eravamo chiusi
nell’infinita angoscia delle mani;
e abbandonar finanche il proprio nome
come un balocco infranto.
È strano, certo,
non più desiderare desiderii
desiderati tanto;
veder questa compagine, disciolta,
volitare per spazii sterminati…
Essere morti, è una fatica dura.

Rainer Maria Rilke, da La prima Elegia

Insalata di Cous Cous alla greca.

 
  • 250 g CousCous
  • 100 g feta
  • 10 pomodorini datterini tagliati a metà
  • 2 cucchiai olive nere
  • succo di 1 limone
  • q.b. prezzemolo fresco sminuzzato
  • 3 cucchiai olio extravergine d’oliva
  • q.b. sale
  • q.b. pepe
 
  • Preparate il cous cous come indicato nella ricetta base. Nel frattempo, in un’insalatiera unite la feta tagliata a dadini, i pomodorini a metà e le olive sminuzzate. Unite il cous cous e mescolate bene. In una ciotolina emulsionate olio, limone, sale e pepe. Versate la vinaigrette sul cous cous e mescolate bene. Spolverate con il prezzemolo fresco e riponete in frigo.

Pesto di mandorle

Ingredienti:
  • 100 g di mandorle sgusciate
  • 50 g di mandorle non pelate
  • la buccia grattugiata di 1 limone
  • 50 g di parmigiano grattugiato
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • sale q.b.

Preparazione:

Per realizzare il pesto di mandorle, innanzitutto riponete le mandorle sgusciate e non pelate in un mixer e tritate fino ad ottenere un composto pastoso.

Aggiungete la buccia di limone grattugiata, e il parmigiano. Unite un filo d’olio e una presa di sale e continuate a frullare.

Una volta raggiunta una consistenza densa e liscia, diluite la crema ottenuta con un mestolo di acqua calda per renderla più chiara e omogenea.

A questo punto, il pesto di mandorle è pronto per essere utilizzato come condimento.

https://www.galbani.it/