Monthly Archives: ottobre 2016

Le candele – Costantinos Kavafis

  Stanno i giorni futuri innanzi a noi come una fila di candele accese, dorate, calde e vivide. Restano indietro i giorni del passato, penosa riga di candele spente: le più vicine danno fumo ancora, fredde, disfatte, e storte. Non le voglio vedere: m’accora il loro aspetto, la memoria m’accora del loro antico lume. E [Continue]

Non credo a quelli che dicono di buttarsi nel piacere per disperazione. La vera disperazione porta sempre e soltanto alla sofferenza o all’inerzia.     Albert Camus, Taccuini

Polpette speziate di lenticchie e rucola

Ingredienti per 9 polpette: – 250 gr di lenticchie in scatola – rucola fresca qb – 3 cucchiai di pangrattato – 2 cucchiai di olio evo – prezzemolo qb – coriandolo qb – peperoncino qb – sale fino qb Procedimento: 1) Scolare con cura le lenticchie e versarle nel mixer 2) Aggiungere rucola e prezzemolo [Continue]

    Veder cadere le foglie mi lacera dentro soprattutto le foglie dei viali soprattutto se sono ippocastani soprattutto se passano dei bimbi soprattutto se il cielo è sereno soprattutto se ho avuto, quel giorno, una buona notizia soprattutto se il cuore, quel giorno, non mi fa male soprattutto se credo, quel giorno, che quella [Continue]

Canto navajo   Non avvicinarti alla mia tomba piangendo. Non ci sono. Non dormo lì. Io sono come mille venti che soffiano. Io sono come un diamante nella neve, splendente. Io sono la luce del sole sul grano dorato. Io sono la pioggia gentile attesa in autunno. Quando ti svegli la mattina tranquilla, sono il [Continue]