Monthly Archives: maggio 2017

Qualunque cosa succeda, resta viva. Non morire prima di essere morta davvero. Non perdere te stessa, non perdere la speranza, non perdere la direzione. Resta viva, con tutta te stessa, con ogni cellula del tuo corpo, con ogni fibra della tua pelle. Resta viva, impara, studia, pensa, costruisci, inventa, crea, parla, scrivi, sogna, progetta. Resta [Continue]

Qualunque cosa succeda, resta viva. Non morire prima di essere morta davvero. Non perdere te stessa, non perdere la speranza, non perdere la direzione. Resta viva, con tutta te stessa, con ogni cellula del tuo corpo, con ogni fibra della tua pelle. Resta viva, impara, studia, pensa, costruisci, inventa, crea, parla, scrivi, sogna, progetta. Resta viva, resta viva dentro di te, resta viva anche fuori, riempiti dei colori del mondo, riempiti di pace, riempiti di speranza. Resta viva di gioia. C’è solo una cosa che non devi sprecare della vita, ed è la vita stessa. Ne hai già sprecata tanta: quanta ancora vuoi perderne per strada?

Sono il tipo di persona a cui piace stare da sola. Per dirla ancora meglio, sono il tipo di persona che non trova doloroso stare da sola. Non trovo difficile né noioso trascorrere un’ora o due ogni giorno da sola, senza parlare con nessuno, e neanche trascorrere quattro o cinque ore da sola alla mia [Continue]

Pane Tramezzino al Forno Ingredienti: un pacco di pane bianco per tramezzini 150g di prosciutto cotto 200g di provola 2 uova sale qb 20g di pangrattato Preparazione: Prendere uno stampo da plumcake e foderarlo con carta da forno. Prendere il pane bianco per tramezzini, sbattere con una forchetta le tre uova aggiungendo unpizzico di sale e intingere il pane per tramezzini da entrambe i lati. Porre una fetta di pane bianco alla base dello stampo da plumcake poi continuare con una fila di prosciutto cotto, una fila di provola e chiudere con un’altra fetta di pane bianco passato nell’uovo sbattuto. Continuare cosi’ fino a che non terminano le fette di pane. Completare spolverando in cima un po’ di pan grattato. Infornare a 180° per 20 minuti.

“Ti scrivo dal balcone dove resto ancora un poco questa sera a guardare l’orto al sole di settembre a mangiare pane e olio e foglie piccole di basilico ti scrivo meno fiera di quello che vorresti sono una donna forte sì ma con anche continue tentazioni di non esserlo di lasciarmi sciogliere d’amore al sole [Continue]