« Siamo in tanti a non essere invitati, la tavola è pronta ma noi dietro i vetri guardiamo gli altri ridere e star bene. Siamo in tanti, in troppi a guardare, vorremmo essere lì, siamo pronti a star bene e anche a pagare il conto alla fine, con una mano sul cuore. Ma chi è che ha chiuso in principio la porta in faccia a gente buona come noi così buona che non capisce nemmeno le ragioni che ci proibiscono di entrare e star bene. Questa festa no è né lunga né tranquilla , il mondo ha un occhio solo, capite, e non si divertiranno le donne ben vestite, non dormiranno in pace gli uomini grassi, non canteranno le strade ed i bambini finché non entreremo anche noi a ridere insieme, poi a pagare il conto.

Comments are closed.