“Il barista mi fece segno di avvicinarmi. Mi offrì un bicchiere di vino e mi mise una gardenia all’occhiello. – Siamo lieti di averla tra noi – disse sottovoce. – La prego di accomodarsi, perché questa è la notte in cui ognuno dei presenti racconterà una storia.”

(Stefano Benni, Il bar sotto il mare)

Comments are closed.