Monthly Archives: agosto 2019

Partire è anzitutto uscire da sé. Rompere quella crosta di egoismo che tenta di imprigionarci nel nostro “io”. Partire è smetterla di girare in tondo intorno a noi, come se fossimo al centro del mondo e della vita. Partire è non lasciarsi chiudere negli angusti problemi del piccolo mondo cui apparteniamo. Partire non è divorare [Continue]

Dammi una casa che non sia mia, dove possa entrare e uscire dalle stanze senza lasciar traccia, senza mai preoccuparmi del colore delle tende, della cacofonia dei libri vicino al letto. Una casa leggera da indossare, in cui le stanze non siano intasate delle conversazioni di ieri, dove l’ego non si gonfia a riempire gli [Continue]

Non pensare mai di aver sprecato la tua vita. Non potrai mai sapere le vite che hai toccato, le porte che hai aperto, il conforto che hai donato. Una gentilezza fatta soprappensiero. Una parola, un sorriso possono aver cambiato per sempre una vita. Il bene non va mai perduto.

Non pensare mai di aver sprecato la tua vita. Non potrai mai sapere le vite che hai toccato, le porte che hai aperto, il conforto che hai donato. Una gentilezza fatta soprappensiero. Una parola, un sorriso possono aver cambiato per sempre una vita. Il bene non va mai perduto. (Charlotte Gray)  

La donna mancina

Lei saliva con altri da una stazione del metro mangiava con altri a una tavola calda aspettava con altri in una lavanderia ma una volta l’ho vista da sola davanti a un giornale murale Usciva con altri da un grattacielo d’uffici si pigiava con altri ad una bancarella era seduta con altri presso un campo-giochi [Continue]

Alla fine scoprirai che le cose più leggere son le uniche che il vento non è riuscito a portar via… un ritornello antico una carezza al momento giusto lo sfogliare un libro di poesie l’odore stesso che aveva un giorno il vento… M. Quintana