arista di maiale con mele e rosmarino

Ingredienti
  • 1 kg arista
  • 500 ml brodo vegetale
  • 2 mele
  • 2 cipolle
  • 50 ml vino bianco
  • 3 cucchiai olio extravergine d’oliva
  • rosmarino q.b
  • salvia q.b
  • timo q.b
  • sale q.b
  • pepe q.b
Istruzioni
  1. Lega l’arista con del filo per arrosti: in questo modo preserverà la sua forma anche durante la cottura.
  2. Spennella l’arista con mezzo cucchiaio di olio, cospargila con sale, pepe, rosmarino, timo, salvia e 25 ml di vino bianco, massaggiala per qualche istante e poi lasciala riposare in un luogo fresco per 1 ora.
  3. Sbuccia la cipolla e tagliala a fette sottili.
  4. Sbuccia le mele e tagliale a cubetti.
  5. In una casseruola capiente, poni 1 cucchiaio e mezzo di olio e le cipolle, falle appassire a fiamma bassa, aggiungendo poco brodo bollente quando necessario.
  6. Nel frattempo in una padella antiaderente scalda il cucchiaio di olio restante: quando sarà ben caldo, adagiavi l’arista e lasciala rosolare uniformemente, in questo modo i liquidi della carne verranno sigillati all’interno e a fine cottura l’arrosto risulterà morbidissimo.
  7. Abbi cura di far rosolare la carne in ogni suo punto, anche alle estremità: aiutati tenendo l’arista in verticale con due cucchiai di legno. Cerca di non usare forchette o forchettoni di metallo, per non rischiare di bucare la carne.
  8. A questo punto prendi l’arista e adagiala sopra le cipolle, ormai appassite, all’interno della casseruola.
  9. Unisci anche le mele, 2-3 rametti di rosmarino e lascia insaporire per un paio di minuti, aggiusta di sale e pepe, poi copri con brodo bollente.
  10. Lascia cuocere l’arista per circa 55 minuti-1 ora: girala ogni tanto, affinché cuocia uniformemente.
  11. Togli l’arista, ormai cotta, dalla casseruola e tienila da parte al caldo.
  12. Frulla le mele e le cipolle rimaste nella casseruola in modo da ottenere una salsa liscia e fluida. Elimina lo spago dall’arista e tagliala a fette sottili. Servila accompagnandola con la sua salsa di mele al rosmarino.
  13. https://www.melarossa.it/

Comments are closed.