Categoria: poesie

In sostanza chiedevo un letargo, un anestetico, una certezza di essere ben nascosto. Non chiedevo la pace del mondo, chiedevo la mia.  Cesare Pavese

Aspettami ed io tornerò,

Aspettami ed io tornerò, ma aspettami con tutte le tue forze. Aspettami quando le gialle piogge ti ispirano tristezza, aspettami quando infuria la tormenta, aspettami quando c’è caldo, quando più non si aspettano gli altri, obliando tutto ciò che accadde ieri. Aspettami quando da luoghi lontani non giungeranno mie lettere, aspettami quando ne avranno abbastanza [Continue]

Lettera a un figlio: 

SE ,   Se riesci a non perdere la testa quando tutti intorno a te la perdono e ti mettono sotto accusa. Se riesci ad avere fiducia in te stesso quando tutti dubitano di te, ma a tenere nel giusto conto il loro dubitare. Se riesci ad aspettare senza stancarti di aspettare o essendo calunniato [Continue]

Fernando António Nogueira Pessoa

Quel che mi duole non è Quel che mi duole non è Quello che c’è nel cuore Ma quelle cose belle Che mai esisteranno. Sono le forme senza forma Che passano senza che il dolore Le possa conoscere, O sognarle l’amore. Come se la tristezza Fosse albero e, una ad una, Le sue foglie cadessero [Continue]

NATALE di Giuseppe Ungaretti

Non ho voglia di tuffarmi in un gomitolo di strade Ho tanta stanchezza sulle spalle Lasciatemi così come una cosa posata in un angolo e dimenticata Qui non si sente altro che il caldo buono Sto con le quattro capriole di fumo del focolare

«Quando desideri intensamente qualcosa, infiniti intrecci invisibili creano attorno a te circostanze imprevedibili. Ciò che è destinato a te, si rivelerà. Se il desiderio è puro, avrà modo di manifestarsi.» ( ℴ… ℐ ℴℴ ℯ ℊ)  

Lentamente muore chi non viaggia, chi non legge, chi non ascolta musica, chi non trova grazia in sé stesso. Muore lentamente chi distrugge l’amor proprio, chi non si lascia aiutare. Muore lentamente chi passa i giorni a lamentarsi della propria sfortuna o della pioggia incessante.” Martha Medeiros