Category: poesie

Niente è mai veramente perduto, o può essere perduto. Nessuna nascita, forma, identità – nessun oggetto del mondo. Nessuna vita, nessuna forza, nessuna cosa visibile; L’apparenza non deve ostacolare, né l’ambito mutato confonderti il cervello.   – Walt Whitman

Così continuiamo a vivere la nostra vita, pensai. Segnati da perdite profonde e definitive, derubati delle cose per noi più preziose, trasformati in persone diverse che di sé conservano solo lo strato esterno della pelle; tuttavia, silenziosamente, continuiamo a vivere.       Haruki Murakami

Vorrei che tu venissi da me in una sera d’inverno e, stretti insieme dietro i vetri, guardando la solitudine delle strade buie e gelate, ricordassimo gli inverni delle favole, dove si visse insieme senza saperlo.

                                            Vorrei che tu venissi da me in una sera d’inverno e, stretti insieme dietro i vetri, guardando la solitudine delle strade buie e gelate, ricordassimo gli inverni delle favole, dove si visse insieme [Continue]

tuttavia, silenziosamente, continuiamo a vivere.

Così continuiamo a vivere la nostra vita, pensai. Segnati da perdite profonde e definitive, derubati delle cose per noi più preziose, trasformati in persone diverse che di sé conservano solo lo strato esterno della pelle; tuttavia, silenziosamente, continuiamo a vivere. Haruki Murakami

I rapporti umani (in “Le piccole virtù”)

Un giorno incontriamo la persona giusta. Restiamo indifferenti, perché non l’abbiamo riconosciuta. Passeggiamo con la persona giusta per le strade di periferia, prendiamo a poco a poco l’abitudine di passeggiare insieme ogni giorno. Di tanto in tanto, distratti, ci chiediamo se non stiamo forse passeggiando con la persona giusta: ma crediamo piuttosto di no. Siamo [Continue]

La Befana

Viene viene la Befana vien dai monti a notte fonda. Come è stanca! La circonda neve, gelo e tramontana. Viene viene la Befana. Ha le mani al petto in croce, e la neve è il suo mantello ed il gelo il suo pannello ed il vento la sua voce. Ha le mani al petto in [Continue]

Poesia della Befana

Voglio fare un regalo alla Befana La Befana, cara vecchietta, va all’antica, senza fretta. Non prende mica l’aeroplano per volare dal monte al piano, si fida soltanto, la cara vecchina della sua scopa di saggina è così che poi succede che la Befana… non si vede! Ha fatto tardi fra i nuvoloni, e molti restano [Continue]

QUANTO BASTA

  Se sono una fanatica? Al contrario. E dove mai mi piacerebbe stare? Sotto l’olivo di Platone, a terra o appoggiata al suo vecchio, sodo tronco, lontana da polemiche o persone colleriche. Se vuoi le pietre al posto giusto, indenni da calce (il muratore dice “malta”), squadrate e lisce, devi rispettarle, come disse Ben Jonson, [Continue]