Category: poesie

“Un giorno ti svegli – e con un po’ di cautela – inizi a toglierti gli insulti di dosso come pezzi di corteccia Ti togli l’ansietà come fini garze di seta. Ti strappi il disprezzo che si è incrostato sulle tue vene. Ti confronti con lo specchio come fosse la prima volta. Vesti il tuo [Continue]

  La parabola della Bianchezza Immagina di essere in una stanza bianca, con le pareti bianche, il pavimento bianco, il soffitto bianco, e niente angoli. Immagina di essere sospeso in questo spazio bianco da una forza invisibile. Sei appeso lì, per aria. Non puoi toccare nulla, non puoi udire nulla, tutto ciò che vedi è [Continue]

Lettera a un figlio

‘Se’, di Rudyard Kipling   Se riesci a non perdere la testa quando tutti intorno a te la perdono e ti mettono sotto accusa. Se riesci ad avere fiducia in te stesso quando tutti dubitano di te, ma a tenere nel giusto conto il loro dubitare. Se riesci ad aspettare senza stancarti di aspettare o [Continue]

Devo molto a quelli che non amo.

 Devo molto a quelli che non amo.           Il sollievo con cui accetto che siano più vicini a un altro. La gioia di non essere io il lupo dei loro agnelli. Mi sento in pace con loro e in libertà con loro, e questo l’amore non può darlo, né´ riesce a [Continue]

AMICIZIA Noi non ci conosciamo. Penso ai giorni che, perduti nel tempo, c’incontrammo, alla nostra incresciosa intimità. Ci siamo sempre lasciati senza salutarci, con pentimenti e scuse da lontano. Ci siam riaspettati al passo, bestie caute, cacciatori affinati, a sostenere faticosamente la nostra parte di estranei. Ritrosie disperanti, pause vertiginose e insormontabili, dicevan, nelle nostre [Continue]

Una delle tante date Che non mi dicono più nulla. Dove sono andata quel giorno, che cosa ho fatto – non lo so. Se lì vicino fosse stato commesso un delitto – non avrei un alibi. Il sole sfolgorò e si spense Senza che ci facessi caso. La terra ruotò e non ne presi nota. [Continue]

Viene adagio la sera, camminando tra gli alberi lontani nella neve e silenziosa preme le sue guance fredde alle finestre, per spiare. E nelle case cresce il buio. I vecchi sulle sedie pensano, le madri sono come regine, i bambini lasciano da parte i giochi e le ragazze non filano più. La sera fuori tende [Continue]

La paura

  Paura de nun esse mai all’altezza, paura de dovè fa’ assai fatica, paura de smarrì la sicurezza, paura de deludere ‘n’amica, paura delle botte e del dolore, paura de nun esse corrisposto, paura quanno aspetti dar dottore, paura che – Magari perdo er posto -, paura che – No aspetta, è ancora presto -, [Continue]

  Ci separammo così, senza strette di mano. Ce ne andammo come una cosa lasciata a metà, come una sigaretta o una limonata. Perché tu non fosti mai mia. A me straniero, non donasti il tuo amore, come le nuvole non scaricano neve vergine sui tropici, ma la serbano per il Nord. Ismail Kadare

  Dieci poveri negretti se ne andarono a mangiar: uno fece indigestione,solo nove ne restar. Nove poveri negret ti fino a notte alta vegliar: uno cadde addormentato, otto soli ne restar. Otto poveri negretti se ne vanno a passeggiar: uno, ahimè, è rimasto indietro,solo sette ne restar . Sette poveri negretti l egna andarono a [Continue]