Toast al forno con zucchine e prosciutto

Ingredienti per 2 persone

  • 1 zucchina
  • 4 fette di pancarrè per tramezzini
  • 80 gr prosciutto cotto
  • 1 scamorzina bianca
  • 2 uova
  • pangrattato
  • olio e sale q.b.

Preparazione

Per la preparazione di questi toast al forno con zucchine e prosciutto per prima cosa dovete tagliate una zucchina a fette e arrostirla sulla piastra. Nel frattempo stendete le fette di pancarrè con un mattarello, adagiateci sopra una fetta di prosciutto, la scamorza e due fettine di zucchine arrostite. Richiudete con l’altra metà del pancarrè, passate nell’uovo e poi nel pangrattato. Infine ricoprite con carta da forno una teglia, passate un filo di olio e adagiateci sopra le fette di pancarrè, ripassate un filo di olio, mettete sopra ogni toast una fettina sottile di scamorza e infornate a 180 ° per una ventina di minuti. Servite caldi.

Parmigiana di pancarrè

 Parmigiana di pancarrè

La parmigiana di pancarrè aggiungendo fette di melanzane o zucchine grigliate.

 

 
Ingredienti

  • una confezione di pane per tramezzini
  • 250 g di prosciutto cotto
  • 250 g di scamorza
  • sale pepe
  • parmigiano grattugiato q.b.
  • 2 uova
  • 300 ml di latte
  • burro q.b.
  • pangrattato q.b.
  • stampo rettangolare 18 x 28 cm circa

 

 

Procedimento

  1. In una ciotola sbattere con una frusta le uova con il latte e regolare di sale e pepe
  2. Rivestire con carta forno uno stampo rettangolare
  3. Immergere velocemente delle fette di pane per tramezzini e sistemarle sul fondo della teglia ( il fondo della teglia deve essere coperto interamente dal pane per tramezzini)
  4. Adagiare sul primo strato di pane per tramezzini fette di prosciutto cotto, scamorza a pezzetti, abbondante parmigiano grattugiato e coprire il tutto con altre fette di pane immerse velocemente nel composto
  5. Procedere a strati sino ad esaurimento degli ingredienti e terminare con le fette di pane
  6. Versare sulla parmigiana di pancarrè il composto avanzato
  7. Cospargere la superficie con pangrattato e fiocchetti di burro, coprire con un foglio di alluminio bucherellato
  8. Cuocere in forno già caldo a 180°C statico per circa 20 minuti, trascorso il tempo allontanare il foglio di alluminio e continuare la cottura sino a doratura
  9. La parmigiana di pancarre deve risultare dorata, asciutta e filante
  10. Servire caldo

Quando giungerò alla vecchiaia – se ci giungerò –
mi guarderò allo specchio e conterò le rughe
delicata orografia nella mia pelle distesa.
Quando potrò contare i segni che han lasciato le lacrime
e le ansie – e il mio corpo risponderà con lentezza ai miei desideri,
quando vedrò la mia vita scorrere in vene azzurre, –
in profonde occhiaie, … So che il mio cuore manderà ancora
– ribelle – il suo ticchettio – e i dubbi e i vasti orizzonti
saluteranno ancora – le mie mattine.

Gioconda Belli

Sfida alla vecchiaia – Gioconda Belli

Sfida alla vecchiaia

 

 

 

 

Quando giungerò alla vecchiaia
– se ci giungerò –
mi guarderò allo specchio
e conterò le rughe
delicata orografia
nella mia pelle distesa.
Quando potrò contare i segni
che han lasciato le lacrime
e le ansie –
e il mio corpo risponderà con lentezza ai miei desideri,
quando vedrò la mia vita
scorrere in vene azzurre, –
in profonde occhiaie,
e scioglierò i miei capelli bianchi
per andare a dormire presto
– come si deve –
quando verranno i nipotini
a sedersi sulle mie ginocchia
fiaccate dal passare di molti inverni,
so che il mio cuore manderà ancora
– ribelle – il suo ticchettio –
e i dubbi e i vasti orizzonti
saluteranno ancora
le mie mattine.

“Che questo non sia piu’ dinanzi a me/ da cui distante oso volgere il viso;/ strade aperte, cielo, terre- e il sorriso/ di nessun volto caro che le confonda./ Tutta la pena dei possibili amori/ giorno e notte ho sentito tornare:/ confusi un tempo e remoti, ma uguali/ nel rifiutarmi una gioia serena./ Nessuna notte futura piu’ dolce/ sarà di quella notte lontana,/ quando allo sguardo di noi rassegnati/ ogni discordia di nuovo fu piana”. (RAINER MARIA RILKE)

Gabriel García Márquez
Se un giorno avrai voglia di piangere

Se un giorno avrai voglia di piangere chiamami:
non prometto di farti ridere ma potrò piangere con te…
Se un giorno riuscirai a fuggire,
non esitare a chiamarmi:
non prometto di chiederti di rimanere,
ma potrò fuggire con te…
Se un giorno non avrai voglia di parlare con nessuno,
chiamami: staremo in silenzio…
Ma se un giorno mi chiamerai e non risponderò,
vieni correndo da me:
perché di certo avrò bisogno di te!.